Bioristrutturazione

Le pelli mature hanno bisogno di una stimolazione del collagene e dei fibroblasti più intensa e profonda, per contrastare i segni dell'invecchiamento e i danni cutanei legati al sole, al fumo e agli stili di vita non sempre corretti. Pertanto, in questi casi, è necessaria una biorivitalizzazione con sostanze che diano maggior sostegno al derma, come l'idrossiapatite di calcio, in grado di donare maggiore compatezza e tonicità alla pelle.

Il mio obiettivo:

che la cura e il benessere della pelle sono alla base di qualsiasi trattamento medico-estetico, e rappresentano il segreto per invecchiare al meglio. La pelle rappresenta l'organo più esteso del corpo e deve essere nutrita e curata per affrontare i danni quotidiani causati da sole, stili di vita e inquinamento.

Bioristrutturazione

Bioristrutturazione
prima e dopo

Prima Dopo

Bioristrutturazione
scheda dell'intervento

Tempi e anestesia

DURATA INTERVENTO:
15 minuti

ANESTESIA:
Crema anestetica

TEMPI DI RECUPERO:
Immediato

Bioristrutturazione
domande e risposte

Le sostanze utilizzate per la biorivitalizzazione, come l'idrossiapatite di calcio, a differenza dei filler di acido ialuronico, non hanno un effetto volumizzante ma bioristrutturante e stimolante del collagene, quindi la zona trattata apparirà più distesa e tonica ma senza variazioni di volume. Ciò rende il trattamento particolarmente indicato per trattare le aree caratterizzare da perdita di elasticità e rughe superficiali come le rughe intorno alle labbra (il cosiddetto "codice a barre").

Bioristrutturazione: il trattamento

La bioristrutturazione è un trattamento di medicina estetica meno invasivo del light lifting e simile alla Gold Bio. Obiettivo della bioristrutturazione è ripristinare il sostegno delle fibre collagene del derma che viene meno con il naturale processo di invecchiamento e con l’avanzare dell’età, soprattutto nelle pelli più mature. In questi casi il chirurgo plastico inietta una sostanza molto utilizzata anche in altri campi medici, l’idrossiapatite di calcio, che con 200 studi clinici e oltre 9 milioni di trattamenti effettuati nel mondo, rappresenta l’unico filler a poter vantare 3 approvazioni FDA (Food & Drug Amministration, l’organo di controllo dei farmaci americano) e un triplice effetto correttivo, liftante e biostimolante. Questa sostanza è costituita da microsfere di idrossiapatite di calcio legate grazie a un gel di metilcellulosa, che, a differenza dell’acido ialuronico, non richiama acqua e pertanto non causa edema o gonfiore. È pertanto indicata, in forma pura e non diluita, per la volumizzazione e il contouring del viso in pazienti che vogliano evitare il gonfiore transitorio, come spesso è richiesto dai pazienti di sesso maschile. In forma diluita, invece, infiltrata negli strati superficiali del derma, l’idrossiapatite determina sia un riempimento subito apprezzabile delle rughe lievi e profonde, sia la formazione di un’impalcatura di microsfere di calcio che stimolano i fibroblasti, ovvero le cellule fondamentali del derma, deputate alla sintesi del collagene e dell’elastina. Questa stimolazione biochimica porta alla produzione, nelle settimane successive, di una rete di nuove fibre collagene che ha l’effetto di liftare i tessuti, determinando una bioristrutturazione profonda del derma e un effetto di ringiovanimento a lungo termine. La biostimolazione è quindi il trattamento ideale per contrastare l’invecchiamento cutaneo dovuto all’età o ai raggi UV e per chi vuole una pelle di nuovo elastica e compatta, soprattutto ci riferiamo alle pelli mature e soggette a elastosi, ovvero alla perdita dell’elasticità con marcata presenza di rughe superficiali. Ricordiamo che la bioristrutturazione interviene sulle cause e non solo sugli effetti dell’invecchiamento, andando ad associare all’effetto di riempimento anche un effetto di stimolazione e distensione, per questo, a differenza del microbtx e della profiloplastica medica, è un vero trattamento di biorigenerazione e ringiovanimento cutaneo.  Non si interviene correggendo un singolo inestetismo, la ruga, ma trattando in profondità il derma per dare alla pelle sostegno, compattezza ed elasticità.

Come funziona la bioristrutturazione

Il trattamento di bioristruttuazione prevede l’iniezione di idrossiapatite di calcio nel derma, attraverso l’utilizzo di microaghi o microcannule, è un trattamento ambulatoriale non invasivo e poco fastidioso, dal momento che la sostanza è addizionata con anestetico locale. Al termine del trattamento si possono riprendere immediatamente le proprie attività quotidiane senza limitazioni, a parte talvolta la comparsa di piccoli lividi nel sito di iniezione. Una volta effettuato il trattamento è possibile osservare un effetto di distensione immediato dovuto al riempimento ma il vero effetto rigenerante è apprezzabile dopo 6-8 settimane, il tempo necessario affinchè la stimolazione dei fibroblasti determini la formazione di un reticolo di nuove fibre collagene. Il trattamento è ovviamente ripetibile per poterne intensificare l’effetto ed è effettuabile su tutte le zone del corpo in cui la pelle è più soggetta ad assottigliamento e perdita di elasticità: non solo il viso ma anche e soprattutto il collo, il décolleté e aree del corpo come il dorso delle mani, la superficie mediale delle braccia, l’interno coscia, la parte superiore del ginocchio.

Bioristrutturazione: indicazioni e risultati

Tutti vogliono una pelle del viso più sana e giovane e per questo le tecniche di biostimolazione, Gold Bio e bioristrutturazione di viso e corpo con idrossiapatite di calcio sono sempre più richieste. Contrastare l’invecchiamento è l’obiettivo di ogni uomo e donna e per raggiungere questo obiettivo è indispensabile rivolgersi a un chirurgo plastico specializzato in medicina estetica. Fondamentale è comprendere i bisogni e le necessità di ogni tipo di pelle: spesso per la pelle più giovane un trattamento di prevenzione e mantenimento con biostimolazione e Gold bio può essere sufficiente; nelle pelli più mature è necessario creare una nuova trama di sostegno di fibre collagene ed elastiche che diano tonicità e compattezza al derma e in questi casi la bioristrutturazione con idrossiapatite di calcio è il procedimento più indicato.

Oltre che al viso questa tecnica regala splendore e tonicità anche a collo e décolleté e non mancano casi in cui può rappresentare un valido sostegno anche per alcune zone del corpo come braccia, cosce e mani.

Contatti

  06 4549 0302
  06 4549 0302
  Casa di Cura Villa Stuart
Via Trionfale 5952
00135 Roma
  info@mariaservillo.it
  Facebook
  Instagram

Logo aicpe
Logo isaps
Logo aiteb
Logo maria servillo footer
Torna su