Filler

I filler sono delle sostanze biocompatibili e riassorbibili che iniettate nel sottocute del viso consentono di rimodellarne i volumi e trattare rughe e aree di svuotamento. Il filler più utilizzato in medicina estetica è l'acido ialuronico, una sostanza normalmente presente nel nostro organismo, responsabile del turgore e dell'idratazione dei tessuti, che si riassorbe naturalmente nel giro di 3-6 mesi. Grazie a tecniche di iniezione avanzate è possibile effettuare:

  • Rimodellamento di labbra, zigomi, tempie, naso, linea mandibolare
  • Riempimento di rughe e aree di svuotamento quali solchi nasogenieni, rughe mandibolari, occhiaie
Filler

Il mio obiettivo è rimodellare i volumi e trattare le aree di svuotamento in modo da ottenere un risultato naturale, con un aspetto più fresco e riposato senza eccessi o stravolgimenti del volto. Una fiala di acido ialuronico non cambia i connotati!

Filler
domande e risposte

Il risultato del trattamento è immediato anche se talvolta potranno essere presenti un po' di gonfiore e qualche piccola ecchimosi che si riassorbono nel giro di qualche giorno.

Cosa sono i filler

I filler o riempitivi, rappresentano uno dei principali e più utilizzati trattamenti di medicina estetica, grazie ai quali si possono realizzare anche trattamenti complessi e che modificano profondamente i profili del viso come la profiloplastica medica. Cosa sono i filler? Come ci lascia intuire il termine, i filler sono sostanze usate in medicina estetica per riempire, e quindi in senso più ampio per modificare volumi e forme del viso, ridefinire alcune aree e correggere rughe e inestetismi legati al riassorbimento o al dislocamento del grasso, che quindi non trovano beneficio dai trattamenti come la biostimolazione o i neuromodulatori. I filler possono essere anche utilizzati per correggere alcuni dei principali difetti estetici della piramide nasale (rinofiller) o migliorare alcune zone del corpo che hanno perso volume. I filler rappresentano quindi un trattamento di medicina estetica molto utilizzato per rimodellare tantissime aree del viso come zigomi, labbra, mento, fronte, naso, oppure per trattare alcune tra le rughe più odiate dalle pazienti, come le rughe naso geniene e quelle della “marionetta” ai lati della bocca. Si tratta di una procedura apparentemente semplice e con un risultato immediato ma non è esente da complicanze: è per questo che è fondamentale affidarsi solo a chirurghi estetici specializzati.

Filler: come si svolge il trattamento?

Essendo un trattamento di medicina estetica, il chirurgo estetico esegue l’infiltrazione del filler in ambulatorio. Si tratta di una procedura poco fastidiosa per il paziente in quanto le siringhe contenenti il prodotto hanno al loro interno anche una certa quota di anestetico locale; inoltre è possibile applicare anche una crema anestetica sul viso prima del trattamento per ridurre ulteriormente il discomfort. Il filler ha un’azione rimpolpante immediatamente visibile sulle aree del viso o del corpo in cui viene iniettato e agisce in modo diretto andando a riempire o appianare solchi o, ancora, a ridare volume e definizione. I filler attualmente più utilizzati in medicina estetica sono a base di acido ialuronico, una sostanza biocompatibile e riassorbibile, che è già presente nel tessuto connettivo del nostro organismo. L’acido ialuronico che si usa in medicina estetica è lievemente modificato per ottenere densità differenti, utilizzabili per diversi tipi di riempimento e per rallentarne il riassorbimento nel tempo. Accanto a questo tipo di filler, ci sono altri con un’azione riempitiva indiretta come l’acido polilattico, anch’esso biologico e riassorbibile. Si tratta di una sostanza che stimola la produzione di nuovo collagene e genera un effetto di riempimento indiretto di volto e corpo. Le fibre collagene, assieme alle fibre elastiche e ai glicosamminoglicani come l’acido ialuronico, rappresentano gli elementi fondamentali della matrice del derma cutaneo, che danno quella compatezza ed elasticità alla pelle che purtroppo con l’invecchiamento tende a diminuire.  Questo porta alla comparsa delle rughe e alla perdita di resistenza, tonicità ed elasticità della pelle. I filler attraverso differenti azioni tendono a contrastare questi fenomeni mantenendo la pelle idratata e compatta, e quindi più giovane.

Filler: risultati e post trattamento

I risultati dei filler sono visibili fin da subito e l’effetto che il paziente ottiene è quello di un soft lifting che dà al volto un aspetto ringiovanito, ma naturale. Rispetto alla chirurgia estetica l’effetto è più graduale e non comporta tempi di recupero. Gli unici esiti di un trattamento con sostanze riempitive se ben eseguito sono infatti soltanto un lieve gonfiore variabile, che si riduce nelle ore immediatamente successive all’infiltrazione e l’eventuale formazione di piccoli lividi nel sito di iniezione, che si riassorbono nel giro di alcuni giorni.

Il trattamento è generalmente poco doloroso, tuttavia, ci sono alcune zone che sono più sensibili di altre, ad esempio le labbra. In questo caso il chirurgo plastico oltre alla crema anestetica può effettuare una piccola infiltrazione di anestetico locale come quella del dentista. I filler essendo sostanze riassorbibili tendono a scomparire nel giro di alcuni mesi, terminati i quali il paziente può decidere se ripetere il trattamento o meno. Il tempo di riassorbimento dei filler a base di acido ialuronico è variabile a seconda della densità del prodotto: i filler più densi come quelli utilizzati per il naso o per il mento possono durare anche 12 – 18 mesi, mentre quelli più morbidi che si usano per le labbra o le rughe intorno alla bocca in genere durano 4-6 mesi. I filler sono oggi un validissimo strumento della medicina estetica che permette di modificare i profili del viso e di trattare i primi segni dell’invecchiamento, tuttavia, la facilità di esecuzione del trattamento non deve indurci a considerarlo con superficialità: è fondamentale rivolgersi sempre a un chirurgo estetico specializzato con una profonda conoscenza dell’anatomia, al fine di evitare rare ma sempre possibili complicanze vascolari che possono portare a ulcere ed esiti cicatriziali, anche severi.

Contatti

  06 4549 0302
  06 4549 0302
  Casa di Cura Villa Stuart
Via Trionfale 5952
00135 Roma
  info@mariaservillo.it
  Facebook
  Instagram

Logo aicpe
Logo isaps
Logo aiteb
Logo maria servillo footer
Torna su