Gold – Bio

La "Gold-Bio" è uno dei più avanzati trattamenti di biostimolazione attualmente esistenti, in quanto consiste nell'utilizzo di un "cocktail" di acido ialuronico, vitamine, aminoacidi e neuromodulatori che vengono infiltrati attraverso l'utilizzo di un particolare dispositivo medico, donando alla pelle una luminosità e una compattezza incomparabili.

Il mio obiettivo:

Una pelle sana e luminosa è il primo impatto nella bellezza di un volto.

Gold bio

Gold – Bio
scheda dell'intervento

Tempi e anestesia

DURATA INTERVENTO:
30 minuti

ANESTESIA:
Non necessaria

TEMPI DI RECUPERO:
Immediato

Gold – Bio
domande e risposte

No, oltre ad essere una biostimolazione estremamente innovativa ed efficace, la Gold-Bio ha il vantaggio di essere molto meno fastidiosa rispetto ad una biostimolazione "tradizionale" in quanto viene utilizzato un dispositivo con microaghi, che costituiscono un ulteriore stimolo al rinnovamento cellulare e del collagene.

 
 

Gold Bio: una tecnica di biostimolazione innovativa

La Gold Bio e la biostimolazione sono tecniche di medicina estetica che hanno come scopo il ringiovanimento della pelle in modo naturale e non invasivo. Vediamo di scoprire di cosa si tratta e per chi è indicata. Accanto ai neuromodulatori e ai filler una delle tecniche di medicina estetica più innovativa è la biostimolazione “Gold Bio”, che promuove la sintesi da parte dei fibroblasti dei naturali costituenti del tessuto cutaneo, ovvero collagene, elastina e acido ialuronico. I fibroblasti sono cellule presenti nel derma, che intervengono nel naturale processo di rigenerazione cutanea e nei processi riparativi del tessuto cutaneo. Tante sono le tecniche di biostimolazione cutanea con cui il chirurgo plastico interviene per prevenire e contrastare l’invecchiamento della pelle. In particolare, la medicina estetica distingue tra tecniche iniettive e non iniettive. Inoltre è possibile distinguere le tecniche di biostimolazione infiltrative in base al tipo di sostanze utilizzate, se di tipo autologo, ovvero fattori di crescita prelevati dal paziente stesso oppure sostanze contenute nei dispositivi medici.

Quali sono le differenze tra le diverse tecniche di biostimolazione?

Come detto, l’obiettivo della Gold Bio e delle tecniche di biostimolazione è quello di stimolare l’attività delle cellule del derma, i fibroblasti, costituenti fondamentali del tessuto connettivo, che sintetizzano tutti gli elementi della matrice extracellulare del derma, sia quelli fibrosi, come le fibre collagene, le fibre reticolari e le fibre elastiche, sia quelli non fibrosi come proteoglicani, glicosaminoglicani e glicoproteine. Tra gli elementi più conosciuti ci sono l’acido ialuronico, molecola responsabile dell’idratazione cutanea, e le fibre di collagene ed elastina, che compongono “l’impalcatura” del derma e rendono la pelle compatta, tonica ed elastica. La Gold-Bio si differenzia e risulta più innovativa rispetto ad altre tecniche di biostimolazione in quanto racchiude in sé differenti principi di biorivitalizzazione cutanea: da un parte una biostimolazione fisica, indotta dal passaggio dei microaghi del needling, che inducono dei microtraumi che stimolano la riparazione e il rinnovamento cellulare, dall’altra una biostimolazione chimica, attraverso l’infiltrazione di sostanze nutrienti e antiossidanti per la pelle come acido ialuronico libero, aminoacidi e vitamine, con la possibilità di addizionare anche fattori di crescita autologhi, prelevati dal plasma del paziente, che contribuiscono ad un naturale ed evidente ringiovanimento cutaneo.

Effetti e benefici della biostimolazione Gold Bio

Grazie alle tecniche di biostimolazione il viso e il décolleté diventano subito più nutriti e luminosi e a livello profondo le sostanze iniettate ripristinano la struttura degli strati della pelle e riattivano il metabolismo cellulare e il turnover della pelle. A differenza del filler a base di acido ialuronico, la biostimolazione agisce non solo a livello estetico, ma anche terapeutico. Il boost permette di contrastare l’invecchiamento della pelle e ridurre l’azione dei radicali liberi sui fibroblasti e sul tessuto cutaneo. La biostimolazione del viso, come il filler glutei, se ben eseguito, presenta effetti collaterali rari e facilmente tollerabili, in particolare arrossamenti, gonfiore e piccoli lividi sulla pelle dei soggetti particolarmente sensibili. Si tratta di reazioni di breve durata e che scompaiono dopo alcuni giorni. Per questo la biostimolazione è una tecnica adatta a tutti e questi trattamenti sono perfetti per ogni tipo di pelle, dalle più giovani alle più mature. In particolare può essere molto utile nella donna che si avvicina alla menopausa in quanto si tratta di una tecnica che riequilibra i micronutrienti presenti a livello cutaneo per donare compattezza, elasticità e luminosità alla pelle. La biostimolazione è adatta anche a pelli giovani, per contrastare i primi segni di invecchiamento, e anche alla pelle maschile, che può beneficiare degli effetti ristrutturanti di una tecnica poco invasiva e priva di rischi. Oggi la maggior parte delle donne e degli uomini che vogliono migliorare l’aspetto del volto non effettuano più operazioni chirurgiche vere e proprie come il lifting, ma scelgono i trattamenti della medicina estetica. La volontà è quella di donare alla pelle del viso un aspetto più fresco e luminoso, e contrastare l’invecchiamento dei tessuti e altri inestetismi portati da inquinamento, raggi ultravioletti, alimentazione poco sana e fumo. Il chirurgo plastico ricorda che è fondamentale non lasciarsi andare e agire per tempo per poter contrastare gli effetti dell’invecchiamento in modo graduale e poco traumatico attraverso questi trattamenti non invasivi.

Contatti

  06 4549 0302
  06 4549 0302
  Casa di Cura Villa Stuart
Via Trionfale 5952
00135 Roma
  info@mariaservillo.it
  Facebook
  Instagram

Logo aicpe
Logo isaps
Logo aiteb
Logo maria servillo footer
Torna su