Lipofilling seno

L’intervento di lipofilling del seno consiste nel trasferire il grasso prelevato da altre zone del corpo (addome, fianchi, cosce, gambe) a livello delle regioni mammarie. Quest’intervento non è adatto per ottenere grandi aumenti di volume del seno (per i quali è preferibile la mastoplastica additiva) ma è indicato per:

  • Piccoli aumenti di volume del seno
  • Seni che appaiono lievemente svuotati e necessitano di un modesto riempimento, in genere nei quadranti superiori o nel solco tra le due mammelle
  • Pazienti con protesi mammarie che desiderano dare una maggiore copertura alla protesi per ottenere un effetto più naturale e più morbido al tatto
  • Pazienti che si sono sottoposte a ricostruzione mammaria e/o radioterapia che vogliono correggere eventuali irregolarità del contorno della mammella o migliorare il trofismo della pelle.

L’intervento dura 60-90 minuti, può essere effettuato in anestesia locale con sedazione, in regime ambulatoriale o di Day Surgery.

Lipofilling seno

Il mio obiettivo consiste nel ridonare uno sguardo più fresco e riposato, senza alterare le caratteristiche e l’espressività degli occhi.

Lipofilling seno
scheda dell'intervento

Tempi e anestesia

DURATA INTERVENTO:
60-90 minuti

ANESTESIA:
Locale con sedazione / generale

TEMPI DI RECUPERO:
3-5 giorni

Prima dell'intervento

Nelle zone di prelievo e di impianto del grasso sarà presente un po’ di gonfiore e qualche piccolo livido che tenderanno a scomparire in 7-10 giorni. Il post-operatorio non è particolarmente doloroso e le attività quotidiane potranno essere riprese dopo 4-7 giorni.

Il post operatorio

Dopo l’intervento le cicatrici saranno coperte da dei piccoli cerotti che saranno rimossi dopo 5-7 giorni, insieme ai punti di sutura. Nei giorni successivi le palpebre potranno presentare un po’ di gonfiore e talvolta qualche piccolo livido che scompariranno naturalmente nel corso di 7-10 giorni. Il post-operatorio non è particolarmente doloroso e le attività quotidiane potranno essere riprese dopo 7-10 giorni per l’intervento di blefaroplastica superiore o dopo 10-14 giorni per l’intervento di blefaroplastica inferiore o totale (superiore e inferiore).

Lipofilling seno
domande e risposte

L’intervento non lascia cicatrici in quanto l’aspirazione e l’impianto del grasso vengono effettuati attraverso dei punti di accesso poco più grandi di un ago.

Lipofilling seno: prima dell’intervento

La chirurgia estetica per il seno comprende gli interventi di mastoplastica additiva e mastoplastica riduttiva, ma tra le tecniche di mastoplastica Roma dobbiamo considerare anche il lipofilling seno, ovvero l’aumento del volume del seno utilizzando il proprio grasso. Questa tecnica chirurgica permette di ottenere un aumento volumetrico del seno estraendo il proprio grasso da parti del corpo in cui è in eccesso e di reimpiantarlo a livello mammario.

Questa tecnica utilizzata anche per il lipofilling viso, a livello del seno può essere impiegata con diverse finalità:

  • Ottenere un aumento del volume del seno, anche se di entità non superiore a una taglia
  • Associata alla mastoplastica additiva, quindi all’aumento del seno con protesi mammarie, consente di riempire e rimodellare il seno anche in punti che non è possibile riempire con la protesi: ad esempio il lipofilling ci permette di riempire il solco tra i seni riducendo la distanza tra le due mammelle. Inoltre, abbinato all’inserimento di protesi mammarie, consente di avere una migliore copertura della protesi rendendo il risultato molto più morbido e naturale
  • Correzione di irregolarità, asimmetrie o aree di depressione del profilo mammario, anche in esiti di interventi precedenti
  • Miglioramento del trofismo cutaneo dopo radioterapia

Per queste caratteristiche e per la sua ridotta invasività il lipofilling è un intervento molto richiesto per donare al seno un aspetto più turgido ma al tempo stesso morbido e naturale.

Quando ci si sottopone a qualsiasi intervento chirurgico sarebbe opportuna l’astensione dal fumo per i 15 giorni prima e per i 15 giorni dopo l’intervento per migliorare la vascolarizzazione dei tessuti e la cicatrizzazione delle ferite. Il paziente deve essere in buone condizioni di salute e in caso di infezioni o problemi di salute recenti è consigliabile posporre l’intervento. Nella settimana precedente l’operazione è necessario evitare l’assunzione di farmaci antinfiammatori non steroidei per evitare alterazioni della coagulazione.

Lipofilling seno: l’intervento

L’intervento di lipofilling viene normalmente eseguito in regime di Day Hospital, in anestesia locale con eventuale sedazione, e ha una durata variabile da 60 a 90 minuti a seconda dell’ampiezza dell’area da trattare e dei volumi di tessuto adiposo da trapiantare. La procedura consiste nell’aspirazione del tessuto adiposo mediante microcannule poco traumatiche. Il grasso viene quindi processato in modo da selezionarne la parte più vitale, che viene reiniettata al livello delle zone desiderate, sempre attraverso microcannule. Dal momento che una piccola quota di grasso impiantato è soggetta a riassorbimento nel corso dell’intervento si impianta una quota di grasso lievemente superiore a quella desiderata.

Lipofilling seno: post intervento e ulteriori utilizzi

Il dolore è generalmente modesto e ben controllato dai farmaci. Nell’immediato postoperatorio può esserci una modica fuoriuscita di siero al livello delle incisioni e una sensazione di lieve indolenzimento e alterata sensibilità al livello delle aree trattate. Nel post operatorio sarà presente una quota di edema (gonfiore) sia al livello delle zone donatrici che di quelle riceventi che andrà riducendosi già dalla prima settimana dopo l’intervento e scomparirà dopo alcuni giorni. Al livello delle stesse zone potrebbero essere presenti ecchimosi che andranno risolvendosi nel giro di 10-15 giorni (è importante non esporre le zone al sole o a lampade solari fino alla completa risoluzione per evitare iperpigmentazioni permanenti). Il risultato definitivo dell’intervento sarà valutabile solo dopo circa tre mesi, quando l’edema si sarà risolto definitivamente e una lieve quantità di grasso si sarà riassorbita. La ripresa delle normali attività quotidiane può riprendere già dopo 1-3 giorni, mentre l’attività sportiva dopo almeno 4 settimane. Potrebbe essere necessario indossare un indumento elastocompressivo (guaina, calze elastiche, pancera) al livello delle zone di prelievo del grasso per circa un mese. Il grasso rappresenta il filler ideale, essendo un prodotto autogeno, non soggetto a reazioni allergiche o da corpo estraneo, donando un riempimento morbido e naturale, associato anche a capacità rigenerative legate alle cellule totipotenti in esso contenute. Proprio per queste caratteristiche esso è utilizzato non solo per il riempimento del seno e del viso ma anche di altre zone corporee e per favorire la riparazione dei tessuti e la guarigione delle ferite:

  • Riempimento a livello di tutti i distretti corporei: seno, glutei, polpacci, cosce, addome, décolleté
  • Correzione di aree di depressione e eventuali asimmetrie anche post traumatiche o post chirurgiche
  • Miglioramento del trofismo cutaneo
  • Guarigione di ulcere o ferite difficili
  • Trattamento di cicatrici, aree di fibrosi, esiti di ustioni

Il lipofilling risulta quindi un trattamento estremamente versatile, eseguibile per diverse indicazioni e caratterizzato da ridotta invasività e tempi di recupero, proprio per questo sempre più pazienti si rivolgono al chirurgo plastico Roma per eseguire questo tipo di intervento.

Contatti

  06 4549 0302
  06 4549 0302
  Casa di Cura Villa Stuart
Via Trionfale 5952
00135 Roma
  info@mariaservillo.it
  Facebook
  Instagram

Logo aicpe
Logo isaps
Logo aiteb
Logo maria servillo footer
Torna su